IMPROBORA: incontro nazionale di improvvisazione

Otto le città rappresentate in questa prima edizione di IMPROBORA, il raduno nazionale che ha visto incontrarsi a Trieste quasi 30 improvvisatori di diverse città per un programma ricco di appuntamenti.

Tre i workshop di altissimo livello

Per offrire una formazione di altissimo livello a tutti i partecipanti hanno insegnato ad IMPROBORA tre professionisti al top del panorama Italiano:
Gila Manetti con il corso “Non so se ridere o piangere”
Antonio Vulpio con il workshop “I Sabotatori. Quando le avversità fanno rima con opportunità”
Andrea Mitri con un seminario dedicato alla long form dal titolo: “Non perdere il filo”

Improbora gruppo

L’atmosfera di grande impegno e contagiosa allegria ci ha consentito di imparare tantissimo per ricominciare un anno di improvvisazione al massimo della forma e della voglia di darci dentro con il nuovo anno.

La sera: ImproBora Show

Non solo insegnamento in aula ma anche una serata di grande divertimento e favolosa professionalità sul palco del Teatro di San Giovanni di Trieste con ImproBora Show. I tre insegnanti hanno creato dal nulla uno spettacolo di improvvisazione long form partendo dalle indicazioni del pubblico. Tre suggerimenti, tre storie e una miriadi di personaggi che ci hanno portato dalle risate alle lacrime in una prova d’artista assolutamente mozzafiato.

ImproBora Show

L’ImproBora Show è stata la serata d’apertura dell’Impro Festival 2018 che porterà durante l’autunno altri due spettacoli sul palco del teatro: il 22 Settembre 2018 “Mefisto” ed il 27 Ottobre “Match di Improvvisazione Teatrale“.

E per chi decidesse di voler provare, il giorno 23 settembre lezione di prova in vista dell’inizio del nuovo anno accademico. Scriveteci e prenotatevi!

IMPROfestival 2018: al via la Rassegna di Teatro di Improvvisazione

Inizia la stagione dell’Improvvisazione a Trieste con un Festival ricco di novità

La fine dell’estate riserva agli appassionati del Teatro di Improvvisazione una Rassegna che soddisferà tutti i palati. Nelle date previste infatti verranno proposti tre spettacoli diversi per forma, ma con un unico comun denominatore: bravura, talento sul palco – risate e divertimento in platea. Leggi tutto “IMPROfestival 2018: al via la Rassegna di Teatro di Improvvisazione”

Uno splendido anno d’improvvisazione con voi

Si sono conclusi domenica 27 maggio 2018, con i saggi del primo e secondo anno, i corsi dell’Associazione IMPROVVISAmente presso il Teatro di San Giovanni.

Due anni di improvvisazione teatrale: ecco il risultato

L’associazione, che ha portato nel 2016 gli spettacoli d’improvvisazione a Trieste in vari format – a settembre/ottobre 2017 con una prima rassegna di short-form e a seguire tra aprile/maggio 2018 Mefisto, i dannati dell’Improvvisazione – ha organizzato due corsi di improvvisazione (primo e secondo anno) presso la sede dell’associazione Arteffetto.

Il primo anno ha portato sul palco 14 improvvisatori che hanno debuttato diretti da Daniele Ferrari, loro maestro durante l’anno, con un sacco di idee geniale e una pioggia di risate del pubblico.

Il secondo anno è stato diretto da Max Caiti, in puro stile mefistofelico ma non troppo, ha trovato in tutti i modi a mettere gli 8 attori in difficoltà.

Gruppo Improvvisamente primo e secondo anno

La collaborazione

La serata dei saggi è stata organizzata a scopo benefico e l’incasso è stato devoluto ai clown dottori della Compagnia dell’Arpa a 10 Corde che ci hanno aiutato anche con la sala. La collaborazione nasce da una profonda ammirazione per il loro lavoro grazie alla conoscenza diretta con alcuni di loro e speriamo sia la prima di una lunga serie. La compagnia è associata al GAU – Gruppo di Azione Umanitaria.

I nostri amici della Compagnia dell’Arpa a 10 corde

Ma non finisce qui

E per chi si è perso il saggio, non c’è da disperare. Le improvvisazioni non finiscono qui. Da settembre torniamo al Teatro di San Giovanni con tre date di improvvisazione per portarvi ancora tante novità del mondo Impro. Ma probabilmente qualche occasione per vederci ci sarà già questa estate, stiamo lavorando per voi.

Seguiteci su Facebook per non perdervi nulla!

ImproBora: aperte le iscrizioni per i seminari con Mitri, Manetti e Vulpio

Annunciati i seminari di ImproBora 2018

Sono confermati e pronti ad accogliere le iscrizioni i 3 seminari che si terranno durante ImproBora 2018, il primo Raduno di Improvvisazione Teatrale organizzato dalla nostra associazione a Trieste.

Andrea Mitri, triestino trapiantato a Firenze, torna nella sua città per tenere un corso a vocazione long-form, ma utilissimo anche chi voglia approfondire strutture e cambi scena che tornano utilissimi anche durante le short-form. Il seminario è rivolto a chi ha alle spalle (o sulle spalle) almeno 2 anni di corsi di improvvisazione. La capienza è di 18 partecipanti (con un minimo 12).

Glia Manetti, attrice molto conosciuta e spesso a Trieste assieme a Mitri, accoglierà tutti quelli che sono ai primi anno con l’improvvisazione, ma che hanno un cuore (ipse dixit).  La capienza è di 20 partecipanti (con un minimo 12).

Antonio Vulpio, da Faenza, ma milanese di provenienza, improvvisatore apprezzatissimo e richiestissimo in tutta Italia, terrà un seminario molto divertente sul sabotaggio. La capienza è di 16 partecipanti (con un minimo 12).

A questo link puoi trovare il  Programma ImproBora 2018 dei corsi, di tutte le altre attività (sono possibili ancora delle piccole modifiche alle attività extra workshop) e i costi (anche per eventuali accompagnatori). Chi volesse sin d’ora garantirsi un posto, può (anzi DEVE) già iscriversi.

ImproBora inizia a soffiare ….

Saggi di fine anno 2017-2018

Domenica 27 maggio 2018 a partire dalle 18:30 nella ormai consueta sede del Teatro di San Giovanni, in via San Cilino 99 a Trieste si terrà l’atteso saggio di fine anno del corso di Improvvisazione Teatrale.

Non si tratta di un saggio di bravura… ma di un vero e proprio spettacolo! Inizieranno gli allievi del primo anno, sotto la guida di Daniele Ferrari con una serie di scene improvvisate in base ai suggerimenti del publico. A seguire saliranno sul palco gli allievi che completano la formazione biennale che conduce, previa promozione da parte dei maestri, all’agognato titolo di Amatore. La regia dello spettacolo del secondo anno è affidata al “maestro” Max Caiti che ha seguito il gruppo durante tutto l’anno. Entrambi i gruppi hanno avuto anche quale insegnante l’ottimo Emanuele Zecchini, recentemente vincitore di una delle disfide di Mefisto a Trieste.

L’ingresso (ad offerta libera) è aperto a tutti gli associati e ai loro parenti e amici. L’incasso della serata, ovvero delle offerte, sarà donato all’associazione senza fini di lucro “Compagnia dell’arpa a dieci corde“. E’ una Compagnia di clown-dottori, nata nell’ottobre 2002 che promuove la cultura-clown come strumento educativo, pedagogico e terapeutico. I clown-dottori, al termine di corsi di formazione specifici, svolgono il loro servizio presso ospedali, case di riposo, comunità, missioni estere e ovunque regni uno stato di disagio e di bisogno; in particolare operano in maniera continuativa presso l’Ospedale Burlo Garofolo, il Consultorio Pediatrico del Distretto n.4 dell’ASUITrieste, la Casa Protetta Emmaus, la pediatria di S.Maria degli Angeli di Pordenone e collabora a varie iniziative con Enti Locali, il Comune di Caneva, l’AGMEN e altri Enti, Istituzioni, Associazioni, Fondazioni, Case di Riposo, Parrocchie, Scuole sia a Trieste che in regione.

Gli allievi di Improvvisamente sono elettrizzati e carichi di energia. Ora non resta che venire a teatro per gustarsi lo spettacolo…. ma ricorda di eseguire un po’ di riscaldamento al viso per non rischiare di avere dei crampi dovuto alle risate!

Sarà una grande festa dell’improvvisazione… come mancare?