Andrea Mitri

Classe ’58, si è diplomato alla scuola triennale del Laboratorio 9 di Firenze di Barbara Nativi e Silvano Panichi. Il teatro di improvvisazione inizia ad essere parte della sua formazione dal 1992 grazie ai Match di Improvvisazione Teatrale della LIIT, che frequenta fino al 2002, partecipando anche alla seconda edizione televisiva. Successivamente ha lavorato in Comedy ( la prima longform italiana) che nella sit com improvvisata Legami e Legumi. La sua formazione si arricchisce con la partecipazione a seminari tra gli altri con Giuliana Musso, Renata Palminiello, Danio Manfredini, Nikolaj Karpov, Muta Imago. Dal 2005 porta in scena “Fuorigioco di Rientro”, monologo comico incentrato sulle sue esperienze di calciatore professionista (professionista nei campionati di serie B e C italiani). Dal 2005 in poi porta in scena spettacoli di testo e spettacoli di improvvisazione longform, lavorando in quest’ultimo campo in particolar modo con Gila Manetti e Alfredo Cavazzoni in format quali Quaderni di Famiglia, Improbabili Amori, Angeli. Dopo aver organizzato per cinque anni il concorso Uno Monologhi organizza ora, insieme a Lea Landucci, Firenze Longform.

Con Improvvisamente è insegnante al Raduno ImproBora 2018.